La borsa di studio é nata alla fine del 2019 per volontà del marito di Stefania, Massimiliano Baldassarre e della famiglia ed ha lo scopo di offrire ad una giovane ricercatrice abruzzese o molisana la possibilità di trascorrere un periodo di ricerca all’estero.

In questo modo si vuole onorare il ricordo di Stefania che, nonostante non abbia mai dimenticato le proprie radici, ha sempre pensato che la ricerca scientifica non può avere barriere e non può che essere inclusiva ed internazionale.